Scopri la categoria Sottocosto! Prezzi imbattibili e prodotti subito disponibili

Scopri la categoria Sottocosto! Prezzi imbattibili e prodotti subito disponibili

Scopri la categoria Sottocosto! Prezzi imbattibili e prodotti subito disponibili

Scopri la categoria Sottocosto! Prezzi imbattibili e prodotti subito disponibili

Refrigeratori D'acqua

I refrigeratori ed erogatori d’acqua di Ristoattrezzature a colonna, a parete o da banco per distribuire acqua fredda e a temperatura ambiente naturale o gasata, sono un’occasione unica per dotare il tuo locale di strumenti moderni e funzionali per bar, ristoranti e panifici.

    La gamma di refrigeratori ed erogatori d’acqua di Ristoattrezzature comprende diversi modelli, pensati per rispondere alle esigenze di qualsiasi attività per la ristorazione, a prescindere dal numero di coperti e dallo spazio a disposizione per l’installazione. Potrai scegliere tra erogatori da soprabanco, da sottolavello o a colonna, tutti dotati di sistemi di raffreddamento all’avanguardia e di solidi pannelli in acciaio inox.

    Da utilizzare con caraffe o bicchieri in vetro, offrono un’alternativa pratica, veloce ed economica alla distribuzione dell'acqua in bottiglie, queste attrezzature professionali sono predisposte per migliorare l’efficienza del personale durante il servizio: rispondono, inoltre, ai più alti standard qualitativi in termini di prestazioni e qualità di prodotto.

    Tutti i modelli sono certificati e dotati di un alto contenuto tecnologico, assicurano l’erogazione d’acqua fredda, liscia e gasata immediatamente, attraverso l'utilizzo di appositi erogatori. Sono disponibili anche nelle versioni da terra, in cui le parti costitutive dell'erogatore e gli accessori sono in un unico apparecchio, e da banco, facili da collocare sul mobile principale di bar, ristoranti, punti di ristoro, mense, e sotto banco.

    Bottiglie di plastica: quanto inquinano e perchè preferire il vetro?

    In tutta Europa, la nazione che consuma in assoluto più acqua in bottiglia è l’Italia: la media è di circa 200 litri a testa ogni anno, la maggior parte dei quali in bottiglie di plastica. Procedendo di questo passo i costi, soprattutto in termini di inquinamento ambientale, diverranno presto insostenibili. Le bottiglie dell’acqua, quelle che noi chiamiamo comunemente “di plastica”, sono fatte di P.E.T. (polietilene tereftalato), una resina termoplastica che si ottiene utilizzando combustibili fossili come il petrolio. Per ottenere 1 tonnellata di P.E.T. ne serve 1 e 1/2 di petrolio, e per trasformare il P.E.T. in bottiglie viene utilizzata energia, che la maggior parte delle volte viene ottenuta consumando petrolio.

    Potrebbe sembrare surreale, ma per mettere in commercio uno degli elementi più economici e sani della terra, vengono utilizzate quantità ingenti di uno di quelli più inquinanti e costosi. Il tutto diventa ancora più privo di senso se pensiamo al fatto che nel processo di produzione delle bottiglie di plastica vengono utilizzate anche ingenti quantità di acqua. Alla fine della fiera, il costo effettivo dell’acqua contenuta nelle bottiglie rappresenta solo l’1% del costo di produzione totale: la spesa che viene annualmente sostenuta dalle famiglie per acquistare acqua, serve a pagare la plastica.