Espositori Murali

Scopri tutta la linea di espositori refrigerati murali per conservare ed esporre frutta, verdura, carne, latticini, salumi e formaggi in busta e molti altri generi alimentari deperibili. Perfetti come espositori professionali per self-service da bar, macellerie, gastronomie e supermercati.

    Ordina per

    Ti proponiamo una vasta gamma di espositori murali refrigerati, qualitativamente certificati, di capacità, misure, materiali e colori differenti per allestire le pareti della tua attività commerciale e disporre ordinatamente su ripiani, prodotti confezionati come insalate in busta, salumi o formaggi a fette confezionati, pasta fresca e tortellini, latticini di vario genere (yogurt, ricotta, mozzarelle e panna da montare), bevande, condimenti in barattolo per primi piatti e svariati prodotti della gastronomia.

    Tutte queste attrezzature professionali per l'esposizione, all'interno della Linea Freddo di Ristoattrezzature, sono articoli essenziali per refrigerare e mantenere a bassa temperatura alimenti, materie prime confezionate e bibite per self-service da bar, macellerie, gastronomie e supermercati.

    La maggiorparte degli espositori refrigerati, verticali o orizzontali, che puoi acquistare in questa sezione del sito, presenta una struttura in acciaio inox o in lamiera verniciata atossica idonea per alimenti e un sistema di refrigerazione statico o ventilato che garantisce il mantenimento ottimale del freddo e illuminazione interna per valorizzare i prodotti collocati sui ripiani. Alcuni modelli di esporitori a parete, sono provvisti di tendina frontale scorrevole, altri di doppie ante battenti o scorrevoli, altri ancora sono a giorno con fianchi in vetro panoramici o ciechi.

    In generale, i mobili espositivi da parete che trovi sul nostro shop online hanno ruote o piedini regolabili in altezza per agevolare le operazioni di spostamento e pulizia, una temperatura regolabile tra -1 e +10 °C (a seconda dei modelli selezionati), profondità minima di 50 cm e larghezza variabile per un massimo di più di 2 mt, un termostato digitale, un pannello di controllo elettronico con display e sistema defrost automatico.

    Refrigerazione e congelamento: quali sono le differenze?

    Refrigerazione, congelamento e abbattimento sono i principali metodi utilizzati da chef e cuochi professionisti per conservare il cibo, ritardare l’inevitabile deperimento delle materie prime ed evitare lo sviluppo di batteri nocivi per gli esseri umani.

    La refrigerazione è un metodo di conservazione dei cibi che consiste nel mantenere i prodotti a bassa temperatura, senza congelare l’acqua presente all’interno degli alimenti. Per far ciò, gli alimenti vengono mantenuti a una temperatura variabile tra gli 0°C e i 10°C. Oltre alla temperatura, bisogna tener conto anche dell’ambiente di conservazione, e in particolar modo, dell’umidità: un ambiente non idoneo può provocare conseguenze spiacevoli quali: perdita delle caratteristiche del prodotto, sviluppo di microrganismi dannosi, avvizzimento o imbrunimento. Mantenere gli spazi degli elettrodomestici perfettamente puliti, garantirà una corretta circolazione dell'aria all'interno delle celle o pareti, essenziale affinchè i macchinari funzionino nel modo corretto.

    Il congelamento è la tecnica di conservazione dei cibi che ha finalità di conservare gli alimenti abbassando notevolmente la temperatura del prodotto. Esso si sviluppa attraverso due fasi: la nucleazione, grazie alla quale si formano i cristalli di ghiaccio e l’accrescimento, che permette ai cristalli di diventare sempre più grandi. Per congelare i cibi, occorre che l’alimento venga portato a una temperatura compresa tra i -18° e i -25°C: questi valori numerici sono quelli che garantiscono la massima sicurezza nella conservazione di ogni tipo di alimento, sia crudo che cotto. Inoltre, è importante sapere che, a livello industriale, la temperatura si ritiena abbattuta solo se si riesce a mantenerla intorno ai -30°/-50°C: questo è il caso in cui si verifica, per definizione, un congelamento rapido o la surgelazione dei cibi.

    L'importanza di una buona coibentazione per la refrigerazione

    Le schiume rigide di isolamento in poliuretano contribuiscono enormemente alla sostenibilità e all’eco-design riducendo l’energia richiesta per mantenere freddi i frigoriferi e i congelatori. L’efficienza dell’isolamento delle schiume in poliuretano è una proprietà fondamentale per la conservazione della bassa temperatura degli alimenti durante la trasformazione, lo stoccaggio e la distribuzione ai clienti. Senza la refrigerazione che si serve di poliuretano per l'isolamento, circa il 50% degli alimenti mondiali si decomporrebbe, influenzando pesantemente la nostra vita e l'attività economica legata alla produzione alimentare. Anche in caso di utilizzo di piccole quantità di materiale, la bassa conduttività termica dei poliuretani porta a un’eccellente isolamento, lasciando al consumatore una maggiore sicurezza nell'utilizzo degli elettrodomestici.