Armadi Lievitazione Pane

L'armadio di lievitazione per pane è l’alleato ideale per il laboratorio della tua pizzeria o panetteria. Grazie a quest'attrezzatura professionale per la cucina, potrai monitorare umidità e temperatura dei tuoi impasti per ottenere una perfetta lievitazione.

    L’armadio di lievitazione professionale per pane ha le stesse caratteristiche di una cella di lievitazione, ma è più pratico ed economico, grazie alle sue dimensioni ridotte simili a quelle di un frigorifero. Il generatore di vapore a iniezione posto all'interno della struttura, la distribuzione dell’aria uniforme in ogni punto della cella e il mantenimento costante dei valori di umidità e di temperatura, permettono agli impasti da forno di lievitare rimanendo morbidi anche all'esterno.

    Gli armadi che abbiamo selezionato per te sono provvisti di un termostato/umidostato elettronico integrato con una tastiera di programmazione, per il costante monitoraggio dell’attività di lievitazione del prodotto e, alcuni modelli, possono contenere fino a 20 teglie o vassoi al loro interno. La camera di lievitazione è realizzata in acciaio inox AISI 430, come specificato dalla legge attualmente in vigore, che consente l'utilizzo di materiali differenti dall'acciaio 18/10 AISI 304, nel caso in cui le attrezzature non entrino direttamente a contatto con i cibi.

    Lievitazione della pizza: tutto quello che c'è da sapere

    Esistono due processi fondamentali da eseguire per la buona riuscita di un impasto, che non tutti conoscono: lievitazione e maturazione della pizza. La prima riguarda l’aumento del volume che l’impasto subisce per via della fermentazione del lievito. La maturazione invece è la scomposizione di proteine e amidi. Entrambi i momenti sono importanti per avere una pizza che non solo abbia la giusta consistenza, ma anche che sia facilmente digeribile.

    Esistono farine forti, più ricche di glutine, con le quali si hanno impasti elastici, morbidi e resistenti, e altre invece più deboli, che formano una minore maglia glutinica (e danno quindi come risultato una pizza più secca e friabile, meno soffice). Per la pizza si preferiscono solitamente quelle forti, così infatti si può ottenere uno sviluppo migliore dell’impasto con un’alveolatura maggiore (ovvero quei buchi che si formano nell’impasto e lo rendono leggero). Per riconoscere se una farina è forte date un’occhiata alla confezione: troverete qui il coefficiente W. Scegliete un prodotto che abbia un W maggiore di 250 (come la manitoba ad esempio, che si può utilizzare da sola o mescolare in un impasto a una 00). Per maturazione e lievitazione serviranno dalle 12 alle 24 ore.

    Vuoi ricevere informazioni sulle attrezzature professionali utili per rendere funzionale la cucina del tuo locale?

    Contattaci subito per realizzare il sogno di allestire il locale che hai sempre desiderato. Acquistare su Ristoattrezzature, non è mai stato così facile e sicuro!